Il debito pubblico è ormai oltre i 2.700 miliardi. E se il Paese rallenta, la sua tenuta tornerà in discussione sui mercati.

Il Tagliadebito. In attesa che si compia il destino delle regole europee, ma già in presenza di inflazione e di tassi di interesse crescenti, occorre dunque intervenire in modo netto per tagliare il debito pubblico, coinvolgendo a supporto il risparmio degli italiani, che per il 75% foraggia incredibilmente economie e finanze estere, come i cervelli educati e formati qui, illuminano i Paesi e le glorie degli altri. L'abbattimento del debito deve essere impostato con uno strumento attivo su più fonti, che ruoti sostanzialmente attorno al conferimento a un apposito Fondo di quel patrimonio pubblico immobiliare, inutilmente regalato dallo Stato agli enti locali. [...]

Si tratta di centinaia di miliardi di euro, nemmeno recentemente censiti dallo Stato, ma che possono rientrare in un' operazione che coinvolga anche il fronte provato. [...]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.